TOP

Se i bimbi non gradiscono la pappa si può aggiungere un pizzico di sale per darle sapore

È un errore in cui spesso cadono i genitori alle prese con la difficoltà di far mangiare il bambino, che all’apparenza sembra inappetente o molto esigente in termini di gusti.

In realtà è una proiezione degli adulti che sono abituati a salare i cibi, più per prassi consolidata e per tradizione che per necessità oggettiva.

Bisogna quindi pensare che l’aggiunta di sale non è una scelta salutare per nessuno, a maggior ragione per un organismo in crescita e che sta formando le sue preferenze alimentari.

Come ampiamente dimostrato dalla scienza, il consumo di sale (cloruro di sodio) è infatti particolarmente dannoso per la salute. Esso, infatti, favorisce l’infiammazione e l’instaurarsi di alterazioni a carico dei vasi sanguigni che, alla lunga, potranno generare conclamate patologie cardiovascolari. Inoltre, un più elevato consumo di cibi salati si associa abitualmente a un maggior consumo di bevande zuccherate che predispone a obesità. L’eccessivo consumo di sale e l’adiposità in eccesso si associano a valori di pressione sistolica più elevati già in giovanissima età e preludono ad ulteriori significativi incrementi nell’età adulta, sino allo sviluppo di franca ipertensione.

Per cui nei primi anni di vita non salare il cibo che si cucina per i piccoli.

Inoltre si ricorda che la principale fonte di sale nella dieta italiana è rappresentata dai prodotti artigianali e  industriali (almeno il 50% dell’assunzione totale) e poi da quello aggiunto in cucina e/o a tavola (circa il 35%). Per cui bisogna stare attenti anche nella scelta di tali prodotti per quanto riguarda il contenuto di sale evitando di offrirli ai più piccoli.

www.sinu.it. Comunicato stampa WASH 2018

 

Proseguendo con la navigazione su questo sito acconsentirai all'utilizzo dei cookies. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close